Geometria Sacra
by Alfonso Rubino

Italian  English

Il linguaggio degli Dei

Relazione tra la Camera del Re della Grande Piramide e il Tempio del Signore descritto nella Bibbia dal profeta Ezechiele

A - Premesse

Gli Antichi Patriarchi si esprimevano attraverso un alfabeto geometrico i cui elementi fondamentali erano:

1-punto
2-linea
3-cerchio
4-quadrato
5-triangolo equilatero

Nel lavoro che presentiamo dimostreremo che questo linguaggio geometrico è stato usato per creare un modello geometrico e definire le dimensioni della Camera del Re della Grande Piramide e del Sarcofago che si trova all'interno.

B - Creazione del modello consideriamo un rettangolo di lati : a e b

con b > a
a - larghezza
b - lunghezza

Poniamo per semplicità la larghezza a = 1

Calcoliamo l'elemento ( x ) tale che:

x/a = a/b



e quindi x = 1 / b

Calcoliamo ora la distanza tra i centri dei rettangoli simili così costruiti

d = b/2 - x/2 = 1/2(b -1/b)

Tracciamo il cerchio di raggio d e centro , il centro del rettangolo (a;b)

Noto d è possibile costruire il triangolo rettangolo interno definito : "giallo" i cui cateti misurano:

c1 = b/2
c2 = d/a*b/2

Del modello geometrico così definito prendiamo in esame due casi particolari.

Primo caso

Esite un solo valore di b tale che d = a/2 =1/2
tale valore è:

b = 1,618034... = ( Numero Aureo )

Procediamo ad un ulteriore sviluppo geometrico considerando che e' sempre possibile procedere alla costruzione di una figura interna secondo la sequenza geometrica che segue:





Si tratta di definire un rettangolo particolare interno alla figura originaria.
Le sue dimensioni sono esclusivamente funzione della lunghezza b aven do posto la grandezza

h = d b/2 ( a = 1 ! )

Secondo caso

Se ora consideriamo il caso in cui b = 2 , descritto nel disegno seguente, scopriamo che questo, spiega perfettamente il perché dei rapporti presenti tra la Camera del Re e il Sarcofago della Grande Piramide.



Confronto tra misure rilevate e modello geometrico le misure rilevate espresse in cùbiti reali sono:

larghezza della Camera del Re - 10 CR
lunghezza della Camera del Re - 20 CR

- larghezza del Sarcofago - 1,878 CR
- lunghezza del Sarcofago - 4,368 CR
- altezza del Sarcofago - 2,001 CR

(Si tratta di misure mediate perchè i manufatti presentano lievi irregolarità.
1 cùbito reale =0,5236 m)
se ora fissiamo la larghezza del modello a = 10 CR e la lunghezza b = 20 CR
si otterranno i seguenti valori per le altre dimensioni:

-larghezza Sarcofago(Modello) - 1,875 CR
-lunghezza Sarcofago(Modello) - 4,375 CR

La costruzione geometrica seguente spiega anche perché l' altezza del Sarcofago (Modello) è pari a 2,000 CR.




©1999 ALFONSO RUBINO


Notiamo che è sempre la costruzione del triangolo rettangolo " giallo " che guida le sequenze geometriche che portano al dimensionamento del Sarcofago.

Nel caso di b = 2 , il nostro triangolo è il Triangolo Sacro di Osiride 3-4-5 dove i tre lati rappresentano le divinità :

3- Osiride
4- Iside
5- Horus

( vedi l'opera: "Iside e Osiride" di Plutarco)

C - Confronto tra modello e Tempio del Signore descritto dal profeta Ezechiele

Se ora procediamo alla sovrapposizione dei due modelli considerati

primo caso : b = 1,618034...
secondo caso: b = 2

otterremo un modello complesso.


Questo modello costituisce la struttura geometrica interna segreta delTempio del Signore descritto da Ezechiele nella Bibbia ( capp. 40 e seguenti)

IL TEMPIO del SIGNORE
Ezechiele (Bibbia Cap.40...)
Analisi Geometrica


D - Conclusioni

Lo schema geometrico trovato deve essere considerato un modello di elevatissima risonanza armonica.

La sua funzione potrebbe essere: permettere una percezione superiore della Realtà e un contatto con il Divino.

Questo accade naturalmente se si riesce, per virtù personale, a trascendere la semplice osservazione razionale delle forme geometriche.

Bibliografie:

1- La Bibbia : Ezechiele
2- Iside e Osiride - Plutaro
3- L'Archeometra - Sant Yves D' Alveydre
4- La Piramide svelata - Peter Lemesurier
5- The Sphinx temple- Bent Heick Hansen
(International Congress of Egyptology Torino: 1991)


1999 ©Copyrighted by Alfonso Rubino. All rights reserved